Gimbal

Una gimbal è un supporto imperniato che permette la rotazione di un oggetto attorno ad un unico asse. Un insieme di tre gimbal, una montata sull'altra con assi di articolazione ortogonali, può essere utilizzata per consentire a un oggetto montato sulla gimbal più interna di rimanere indipendente dalla rotazione del suo supporto. Ad esempio, su una nave, i giroscopi, bussole di bordo, stufe e persino porta bevande in genere utilizzano delle gimbal per mantenerli in posizione verticale rispetto all'orizzonte nonostante il beccheggio e il rotolamento della nave.

More

La gimbal utilizzata per il montaggio di bussole e simili è talvolta chiamata sospensione cardanica in onore al matematico e fisico italiano Gerolamo Cardano (1501-1576) che la ha descritta in dettaglio. Tuttavia, Cardano non ha inventato la gimbal, né ha la pretesa di averlo fatto. Il dispositivo è stato conosciuto fin dall'antichità e non può avere un singolo inventore identificabile.

Gimbal a mano a 3 assi sono utilizzate in sistemi di stabilizzazione progettati per dare all'operatore della macchina fotografica l'indipendenza degli scatti a mano, dalle vibrazioni della fotocamera. Alimentate da tre motori brushless, le gimbal hanno la capacità di mantenere il livello della telecamera su tutti gli assi a seconda di come l’peratore sposta la telecamera. Una unità di misura inerziale (IMU) risponde ai movimenti, e utilizza i suoi tre motori separati per stabilizzare la fotocamera.

Con la guida di algoritmi, lo stabilizzatore è in grado di notare la differenza tra il movimento intenzionale. Questo permette alla telecamera di apparire come se è mobile attraverso l'aria, un effetto ottenuto da una Steadicam in passato. Non si limita a scatti a mano, le gimbal possono essere montate su automobili e altri veicoli come droni, dove vibrazioni o altri movimenti inaspettati renderebbero la fotocamera montata inutilizzabile.