DJI Phantom 4 Series

Il drone più sexy che Dji abbia mai realizzato, è stato definito il DJI Phantom 4 da Frank Wang, fondatore e CEO di Dji.

E' sufficiente toccare sul display del tablet il punto di destinazione visualizzato per dirigere il Phantom 4 senza problemi grazie al sistema integrato per evitare gli ostacoli. Le diverse modalità di volo permettono a ciascuno di pilotarlo secondo le proprie capacità e nelle diverse situazioni.

Con una struttura in lega di magnesio, è più robusto e allo stesso tempo più adeguato ad ammortizzare le vibrazioni mentre un baricentro più alto permette un maggiore bilanciamento ed agilità di volo.

Il DJI Phantom 4 è in grado di volare più a lungo della precedente versione arrivando a 28 minuti con una distanza massima di 5 km e una trasmissione video in HD 720p.

Utilizzando la funzione ActiveTrack si può impostare un soggetto che il drone sarà in grado di seguire mentre si sposta mantenendolo inquadrato.

La gimbal avanzata integrata a 3 assi permette di stabilizzare la fotocamera per scattare delle foto nitide a 12 megapixels e fare delle riprese fluide fino a 4k a 30fps.

Questo quadricottero esiste anche in versione evoluta Pro e Plus. La versione Pro ha un sensore della camera di 1 cm ed apertura manuale. Il sensore è quindi il 40% più grande del suo predecessore. Ha inoltre un sistema anti collisione su tutti i lati. La versione Plus ha oltre a tutte le caratteristiche video del Pro anche uno schermo integrato sul monitor di 5.5 pollici ad alto contrasto e l'uscita hdmi inclusa nel radiocomando.

Attraverso la Dji SDK si possono sviluppare applicazioni per una personalizzazione software e hardware.